If you do not take time very carefully on account, your legacy will be a wreck. Drifting through our space time could be the most fun, althought we are all supposed to have a direction. Any small step define this direction and even a contradiction could be fine if you mantain it. Any quantistic constant you may see should be kept firm, also.


La difficoltà, nell’economia, sta tutta nella gestione del tempo. Nel lungo periodo infatti, ogni processo degenera, ogni procedura si inceppa. L’economia è provvisoria, come ogni buona ipotesi cosmogonica. Infatti nel lungo periodo ogni argomentazione avversa sembra sensata, e si perde completamente il senso dell’accordo.

L’indipendenza economica è una specie di figura retorica, oziosa se non come modello ipotetico, e transitorio. Essa consiste, retoricamente, di tre semplici fasi: Iniziativa, che implica competenza e fine intelligenza. Responsabilità, che implica solvibilità e credibilità. Politica distributiva, la fase più soggetta a tempi e metodi, che implica ottimissimi collaboratori.

Il tempo è giudice in sè: esso incrina senza necessariamente corrompere, spezza senza necessariamente soffocare, cancella senza necessariamente negare. L’economia e il sistema di argomentazioni di manutenzione: La perpetuazione del mondo. Ogni economia confutabile è solo ridicola, nel tempo ciascuna economia diventa confutabile.

Il bello, nell’economia, sta tutto nell’ambiguità: una economia intelligente, connessa con l’ambiente attraverso una capace ecologia, è rinnovata attraverso mondi differenti. Quale economia sarebbe intelligente se si limitasse a perpetuare lo stesso mondo rigidamente? Scopo della distribuzione economica, del commercio, del negozio e della pubblicità è l’intelligenza ben diffusa.