Ogni convenzione è il frutto di una azione manifestatamente riuscita. Nella lettura degli eventi naturali, che possiamo spesso definire reali, emergono lezioni esemplari, sequenze efficaci, strutture economiche di coesione e sostegno. Ripetere il gesto compiuto è spesso la miglior decisione.

Eccetto che tutto muta, ogni struttura è un divenire organico, crescente, adattabile al perseguimento di un fine elusivo, che non ci è dato da conoscere. Il prezzo da pagare per scivolare sull’onda è la nostra vita stessa: un prezzo, attualmente, irrisorio. Eccetto che tutto scorre, come una giostra metafisica.

Ogni improvvisazione ci indica la reale forma che abitiamo, la sospensione del progetto in favore dell’intelligenza ci dà la dimensione di ciò che chiamiamo noi stessi, della particolare configurazione energetica che siamo in una realtà propria e utile. Ogni apprendimento ci aiuta nell’improvvisazione, la competenza nella quale è l’unica competenza che conta.