MARTEDÌ, 26 DICEMBRE 2006

Una Esperienza Artistica consiste di una Esperienza Metafisica. Al di quà di tempo e di spazio. Una Esperienza Metafisica è il risultato di una Coltivazione Estatica, che procura una Mente Naturale. Ed è la Mente naturale lo strumento dell’affetto per i propri simili.

26 dicembre 2003

A guardare i miei bambini, esseri di dimensione minima e colossale, che possono molto facilmente comunicare la plausibilità della mia esistenza, la quale senza di loro sarebbe priva di creatività, di zestimento.

26 dicembre 2002

La verità, per quanto mi riguarda oggi, è che sento sempre più la mancanza di una casa, di oggetti confortevoli, mentre scopro sempre più fermamente lo scopo del mio essere in questo stato, oggi.

Ho creduto per molti anni che la mia assunzione di impegno dovesse avere una forma precisa, regolata su canoni noti e assodati: non le antiche forme di ascesi, o una qualche regola mondana, certo, ma ugualmente sono stato esposto a scuole di condotta e realizzazione che si sono prese tutta la mia attenzione ed il mio cuore. Sono stato a casa, più volte.

Quello che ho davanti agli occhi adesso, non ne è in nessun modo dissimile, mi trovo ad aver completato, di nuovo, quello che nel Craft si chiamerebbe quarto livello, un vero inferno in cui rimanere colmi di speranza, con un certo successo, con un certo appagamento.

Che si tratti del lavoro di una vita, ormai non c’è proprio nessun dubbio, lo so bene, ma che non ci possa essere nulla di diverso, questo non lo sapevo. Perdonare ed essere perdonato, questo è lo scopo delle mie giornate, dai miei padri e dai miei figli, e verso di loro.

Annunci