venerdì, 13 ottobre 2006

Mi sono messo al servizio di Dio, prostrandomi al Suo cospetto, e lui mi ha chiesto:
Beh, cosa sai fare?

(una Creazione cooperativa)

13 ottobre 2004

Sento come attenta e lucida la presenza dei miei maestri, anche i piu’ remoti a volte, e mentre tento di irradiare la riconoscenza di questo realizzo anche la sua profondita’. A volte temo davvero per la lucidita’ dei miei personali mezzi di comunicazioni, altre volte, come questa sera, mi rendo improvvisamente conto che nessuna lucidita’ personale potrebbe far fronte a queste, desolatamente oggettiva, condizioni di trasmissione. Sono tempi davvero oscuri, come mai ho visto, certamente precedono l’alba.

13 ottobre 2003

Da solo con i bambini le mie giornate sono solitarie, confortevoli, piene di speranza e di dolcezza, così come soffuse di una indistinta mancanza di memoria.

13 ottobre 2002

Domenica di Regata internazionale Barcolana oggi, e nessun buon ricordo sarà mai legato a questa buffa manifestazione di massa. C’è una splendido sole e usciti troppo vestiti torniamo a casa stanchi e accaldati. La previsione per la giornata era il pranzo con Giuliana e Piero che invece non si fanno vedere, lasciando così infilare la delusione in una giornata in realtà molto buona: forse quello che intendo per la vita che voglio è solo un buon pranzo e un tranquillo pomeriggio con la mia famiglia, la più larga possibile.

Sex in the city è la visione comune della serata, e ritirarsi al piano di sopra solo con Stefania per la notte ha uno strano sapore. Toni riesce a stare continuamente alla sua altezza, a quello che io credo, penso, desidero, che essa sia.