LUNEDÌ, 11 SETTEMBRE 2006

Come si potrà mai tollerare che la concreta aderenza alle “cose come stanno” sia, anche in buona fede, auspicabile?

L’amore profondissimo che provo per ogni aspirante umano che attraversi la mia strada, perfettissimo e generoso contenente il grande Sè, è compensato solo per la profonda sprezzatura che rivolgo ad ogni resa umana al vuoto di Sè. Gli appartenenti al genere umano privi di questa aspirazione guardano me e vedono la propria profondissima miseria: Questo genera il detestare che mi rivolgono, questo rende la mia esistenza in Malamathi così nutriente.

Leaders, Fools and Impostors:Essays on the Psychology of Leadership

Ma allora se non sono i più forti a sopravvivere, se non sono quelli che ci vedono meglio, la forma di intelligenza più utile è l’alessitimia? Manfred F.R.Kets De Vries Utile alla sopravvivenza a tutti i costi, voglio dire.
No, no, a custodire la mia mente, a questo aspiro, non a sopravvivere.

La semplice, e difficilissima, esperienza dell’unità, della deframmentazione mentale, è sufficente per concludere l’esperienza psicologica per passare ad un piano completamente diverso della vita umana, verso la connessione fra la mente dissolta ed il cuore unificato, verso l’estinzione di un Io che rimane pozza sul terreno.

11 settembre 2004

There is a kind of support by which the lover kills the object of adoration through ignorance, ill-considered demands, self-proclaimed rights, assumption & one-dimensional mechanical logic.

Ho un senso devastante, quasi disgustoso, di quello che il mondo e’ stato prima dell’11 settembre 2001. Probabilmente lo stesso senso accompagnera’ questo anniversario per il resto della mia vita. Se ci fosse la necessita’ di dare un carattere a questo “nuovo” millennio, cosa che nella realta’ e’ artificiale a dire poco, tutto comincierebbe in quel mattino, per noi pomeriggio, cosi’ importante dal punto di vista della comunicazione di massa.

La realizzazione simbolica della fine della civilta’, e anche dell’inizio di un immaginario mondo nuovo, e’ perfettamente rappresentata da quel catastrofico evento, choccante e devastante: interi sistemi finanziari, i modi speculativi del commercio all’americana, per nulla peculiare dei sistemi statunitensi, i sistemi rappresentativi appunto delle corporazioni sovranazionali, si sono ripiegati su se stessi, rendendo palesi le intrinseche fragilita’ e vulnerabilita’ nei confronti dei loro stessi mezzi.

Certo e’ che improvvisamente quel giorno c’erano molte meno scuse per fingere che la nostra esistenza sociale fosse sostenibile, e molti non ne hanno piu’ trovate. In questo e’ consistita la nascita del nuovo mondo, per molti, nell’insostenibilita’, forte, nauseante, del mondo antico.

11 settembre 2003

Difficile non andare con la mente al pomeriggio dello stesso giorno di due anni fa, quando in un disadorno appartamento di Carpenedo, guardando insolitamente la televisione, le notizie sulla fine della civilizzazione “all’americana” presero forma, sostanza, corpo. Battute di commiato insieme a Gabriele e rientro a Spinea per tornare a Trieste lunedì, per una riunione tecnica a telequattro in cui forse qualcuno dirà quello che vuole da me. Partenza per Parigi la settimana prossima?

11 settembre 2002

Se potessi fare a meno della rassicurante qualità che ritrovo nella stanza gialla, le mattine dopo aver bevuto o mangiato troppo, dormito troppo, parlato troppo, sarei un uomo molto potente, ma non è questo quel che avviene. Grazie a Dio, e a Toni, la stanza gialla possiede un meccanismo molto ben regolato, ed io trovo calore, comprensione e supporto in queste mie dolci prime mattinate di sconforto.

Niente QG oggi, una piccola presa di distanza senza significato, ma un bel po’ di tempo in più per occuparmi di me stesso.

La qualità del suolo continua a mutare, intendo dire che questo è apparente perfino per me, e il dissolvimento dell’apparentemente solido continua senza posa: niente di ciò che conoscevamo per esperienza diretta esisterà più tra qualche mese, le cose sono in realtà molto peggio di quello che sembrano, e pure molto meglio.