MARTEDÌ, 29 AGOSTO 2006

Come reggere l’urto

Il fatto essenziale, nell’impossibilità di memorizzare il flusso degli eventi secondo una qualche sequenza temporale logica, consiste dell’innocenza di cui abbiamo bisogno per condurre una vita creativa. Il limite più grande è che una strategia come questa, anche nel caso sia inevitabile, ci espelle dal mercato.

Ora, la vita fuori dal mercato può essere una vita degna di essere vissuta, ma la gerarchia dei valori deve essere individuata in un altro modo, altrimenti la nostra condotta rischia facilmente di essere arbitraria, che non è bene. In una comunità fondata su principii il parametro di riferimento è l’autorevolezza, perciò per poter vivere fuori dalle logiche di mercato ci occorre un patrocinio autorevole.

Questa strategia sperimentale è basata su una autorevole dipendenza.