DOMENICA, 27 AGOSTO 2006

l’azione è squilibrata

Siamo quindi attori, impersoniamo la nostra volontà. Questa volontà possiede intrinsecamente molteplici gradi di esistenza, diversi livelli di impegno e consapevolezza, dipende essenzialmente da ciò che sappiamo.

Nella nostra ambizione di essere autori, registi e protagonisti intervengono, disturbandola, le ambizioni degli altri, in una specie di corsa di topi dalla quale è difficile esimersi. dobbiamo esaminare le nostre motivazioni, poi i nostri obbiettivi, infine i nostri scopi.