Il mio sostegno va a Gianni Cuperlo, senz’altro. Ma dov’è Giuliano Da Empoli?

31 marzo 2004

Nuove ed importanti evoluzioni, tra me e questa splendente donna nel mio cuore, tutte derivanti dalla mia capacita’ individuale di connettermi a lei, o a qualunque altra dimensione che non sia quella perfettamente egocentrica che e’ l’unica che sono abituato ad amministrare. Mi sento abbastanza fluido anche in ufficio, regolato su presenze ed assenze altrui, come se queste mi toccassero davvero, cosa alla quale non sono portato, e ci fossero pressioni meno che immaginarie da parte di qualcosa meno che sognata. Una serata un po’ interrotta, mentre la primavera si afferma in tutta la sua violenza.

Not separateness Design should be connected and complementary, not egocentric and isolated

(from a synthesis by Jessie Scanlon, Wired 12.03)

What without how, even assuming why, is not much help.

31 marzo 2003

The attitude that life owes us something, if not everything, encourages life to thwart our endeavours.

Una ottima chiaccherata con il mio vecchio collega, ed un ottima macchina ereditata da un povero amico senza memoria.

Questi bambini non fanno mai quello che pare loro, fanno sempre quello che vogliono, e a volte fanno quello che è regolamentare.

31 marzo 2002

Trent’anni fa a Pasqua era possibile che io avessi un vestito nuovo, magari non proprio un abito intero ma forse una giacca, un paio di pantaloni, magari le scarpe. E questo riusciva ad avere un gusto speciale, non trito, non prevedibile, anche se aspettato. Il fatto che mi ricordo il particolare gusto che gli abiti, veri ed immaginari, riuscivano ad avere, la dice lunga su quello che mi importava allora. Il vero gusto della vita, che mi è sfuggito troppo a lungo, è ciò che dovrei pretendere. Ma sono così poco pratico. Ho creduto per molto tempo che mettere insieme le cose, una sull’altra, fosse un esercizio rispettabile, se non nobile, e oggi mi ritrovo con un bel po’ di paccottiglia. I miei conti si sono azzerati e mia moglie fatica per far quadrare i conti, e per fortuna ho due mogli. Ma non sono in grado di procurarmi una casa, abiti decenti, del buon cibo. E mi ritrovo a desiderare anche qualche bottiglia di vino e un po’ di viaggio, anche. Qualcosa è cambiato. Mi chiedo come è stato possibile far passare tutto questo tempo per godere delle altre gioie che la vita ci offre. Vorrei sapere di cosa mi sono occupato, oltre che di questi mucchi di carta e di plastica (e di alluminio). Sono ancora giovane, anche se i capelli se ne vanno e non ho molto scatto. Tenterò di fare meglio di così. Felice nuovo inizio bambina mia.