6 settembre 2004

“Peace is the love of a foe as a friend”

Ad immergermi nella chiarezza del primissimo turno tutto mi pare sensato ed ordinato, vorrei essere capace di superare questa dimensione e lavorare nello stesso modo anche nell’ultimo turno. Vorrei essere meno temperamentale e piu’ intelligente.

6 settembre 2003

Ritorno a Spinea in Eurostar, un vero progresso. Un leggero malessere che si acuisce a ora di pranzo, e che mi tiene addormentato un po’ più del solito. L’umore ne viene generalmente determinato e una certa insofferenza per il luogo emerge indesiderata.

6 settembre 2002

Redemption is a mystery, even when we feel ourselves to be within the heart of the transaction.

In che cosa consiste esattamente il processo che, spero, si sta completando nella mia vita? Da quale peso mi sto sgravando? E quali sono le attese che mi aspettano all’uscita?

Una giornata molto difficile, immerso in un traffico spaventoso, verso Padova e ritorno lungo una riviera congestionata, ad un certo punto misono spaventato, chiuso in un involucro di sostanze estranee che mi hanno tolto la connessione con quel che stava succedendo. Ci ho messo un paio d’ore a riprendermi e mi sono chiesto quale possibilità ho di lavorare in queste condizioni a questo punto della mia vita. Poi a Mestre per accompagnare Toni in stazione dopo aver fatto un giretto con Greta.

Toni è tornata a casa, io rimango qui.

A cena con Marco e Giorgia, molto piacevole e nuova, ma forse siamo nuovi soltanto noi. Adesso abbiamo parlato del nuovo orsetto anche con loro. Comunque la proposta è visitare la biennale Next, domani.